Palio di Siena
Evento Internazionale

Palio di Siena

Palio di Siena
Il Palio di Siena è una festa popolare, un evento culturale ed una giostra equestre ma, oltre a tutto questo rappresenta la vita del popolo senese, nel tempo ed in tutti i suoi aspetti e sentimenti. Se state pensando di visitare la Toscana non potete assolutamente perdere questa manifestazione, così come da non perdere sono i tanti avvenimenti che la precedono. Ma perché assistere proprio a questo particolare evento?

La storia del palio di Siena
Il Palio di Siena affonda le proprie origini nell’antichità mantenendo nel tempo la propria fama, tanto che oggi rappresenta uno degli eventi di Siena più attesi. Il Palio, la cui cornice naturale è la città di Siena e Piazza del Campo in particolare, vede contrapporsi una contrada all’altra in un’ entusiasmante giostra equestre. Palio di Siena, quando si svolge? Le date del Palio di Siena, chiamato anche “carriera”, sono due in un anno, una il 2 Luglio e l’altra il 16 Agosto. La prima corsa è in onore della Madonna di Provenzano, mentre la seconda è in onore della Madonna dell’Assunta. Dal XIII secolo, la manifestazione, che allora si chiamava Palio della Lunga, viene dedicata alla regina e patrona di Siena, ossia a Santa Maria Assunta.

Il Palio di Siena e le sue origini
Una primissima forma del Palio di Siena risale al XII secolo e consisteva nell’attraversare la città per raggiungere il Duomo Vecchio. Da allora il Palio di Siena ha iniziato a far parte delle celebrazioni dedicate all’Assunta. Sempre a quel tempo sembra risalire la trasformazione del nome della gara, da Palio della Lunga a Palio di Siena, infatti il vincitore riceveva in premio un panno chiamato Pallium. Dal 1644 sino ai giorni nostri a Siena Palio vuol dire storia e tradizione, ma anche stile di vita, tanto che questa competizione equestre è tra le più avvincenti e conosciute in tutto il mondo.

Il programma del Palio di Siena
Il programma Palio di Siena si limita alla sola giornata della corsa? Assolutamente no! Ci sono degli eventi a Siena da non perdere, che ruotano tutti intorno alla gara. Tante occasioni per immergersi nell’atmosfera senese, come sfilate, processioni, cene, prove della corsa e riti religiosi.

La corsa del 2 Luglio
Come accennato ciascuna delle due corse dura una manciata di minuti, ma i giorni che le precedono sono ricchi di eventi. Per questa prima corsa l’appuntamento per l’assegnazione dei cavalli alle contrade è per il 29 Giugno, alla quale seguono poi le varie prove che si concludono il 2 Luglio, ossia il giorno della gara. Il 1° Luglio, dopo la prova generale, viene servita la cena della prova generale, evento questo ricco di trepidazione, aspettativa e di voglia di onorare la tradizione. Nella serata del 2 Luglio si svolge la gara vera e propria, una contrada in contrapposizione all’altra per incoronare quella vincitrice. Chiude la serata il Te Deum di ringraziamento presso la chiesa di Piazza Provenzano.

La corsa del 16 Agosto
Per questa seconda gara, l’assegnazione dei cavali alle contrade avviene il 13 Agosto e da questa data iniziano le prove, che, in questo caso, si concludono il 16 Agosto. Il 15 Agosto, a seguito della prova generale, viene servita la cena della prova generale, che mantiene intatto, come per la prima gara, tutto il suo legame con la tradizione. Nella serata del 16 Agosto si svolge la gara vera e propria, che vede la contrapposizione di una contrada all’altra fono ad ottenere anche qui tre vincitori: contrada, fantino e cavallo. Chiude la serata il Te Deum di ringraziamento nel suggestivo Duomo di Siena. Se pensate di visitare la Toscana non perdete queste occasioni, rare e preziosissime, legate al Palio!

RICHIEDI INFO

Prenota online la tua sistemazione preferita tra quelle proposte ed inizia a sognare la tua prossima vacanza in questa splendida terra!